Stai pensando di organizzare un viaggio in Spagna e non vuoi trovarti impreparato, oppure vuoi semplicemente arricchire il tuo bagaglio linguistico? Imparare lo spagnolo rapidamente e da autodidatta non è così difficile come possa sembrare: basta avere i mezzi giusti. Unica parola d’ordine: costanza.

Spagnolo: la terza lingua più parlata al mondo

Parte del gruppo delle lingue romanze, anche lo spagnolo, come l’italiano e il francese, si è sviluppato da un dialetto latino, motivo per cui è possibile notare numerose somiglianze tra loro. Nata nella parte settentrionale della penisola iberica, nel corso degli ultimi mille anni questa lingua ha visto una rapida diffusione verso sud. Grazie al fenomeno del colonialismo, in seguito, lo spagnolo venne portato anche nelle Americhe, in particolare Messico, America centrale e nel Sud America ad esclusione del Brasile, motivo per cui rappresenta la prima lingua anche in Paesi molto lontani dalla sua terra natia. Lo spagnolo è oggi la lingua ufficiale di 21 Paesi e una delle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite, per un totale di circa 543 milioni di parlanti totali, che la rende la terza lingua più parlata al mondo, dopo inglese e cinese mandarino.

Imparare lo spagnolo non è mai stato così semplice

Al giorno d’oggi, grazie all’avvento della tecnologia abbiamo a disposizione una moltitudine di mezzi semplici ed efficaci anche quando si tratta di imparare una nuova lingua, che ci permettono di svolgere tranquillamente il compito da autodidatta, quando, come e dove vogliamo. Vediamone alcuni.

In conclusione, imparare una nuova lingua, anche se si è alle prime armi, non è mai stato così semplice e veloce. L’importante è dedicarcisi con costanza, organizzando al meglio il proprio lavoro per ottimizzare il proprio apprendimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.